Il seme della follia

No comments

IL SEME DELLA FOLLIA

 



INTRODUZIONE

Il seme della follia è il secondo album di Vincenzo Marretta in uscita il 30 Settembre 2018. Le registrazioni sono iniziate nel Gennaio del 2018 e si sono concluse nel mese di Giugno 2018. Un album scritto, arrangiato e suonato nella sua quasi interezza da Vincenzo Marretta che ha visto a differenza del precedente lavoro anche alcune importanti collaborazioni con artisti locali. Un lavoro prodotto in tutte le sue parti da Vincenzo Marretta.

Torna indietro



STRUTTURA

Il seme della follia continua sulla strada tracciata da Here I Am At The End e ne evolve i tratti fondamentali con arrangiamenti più moderni ma sempre velati da quei tratti psicologici che hanno contraddistinto il precedente lavoro.
L'album contiene 9 brani per la quasi totalità in lingua italiana.
7 dei 9 brani sono stati scritti e arrangiati da Vincenzo Marretta nella sua interezza mentre due nascono da collaborazioni. L'intero album ha visto l'intervento di altri artisti a livello strumentistico e vocale, rendendo il risultato un metal psicologico contaminato da tante altre sonorità e influenze. Le collaborazioni hanno segnato l'evoluzione di quel sound che ha contraddistinto il precedente HIAATE creandone la diretta e più naturale evoluzione. La scelta della lingua italiana per 8 brani su 9 è stata naturale, evidenziando il nuovo percorso iniziato.

Il seme della follia sarà rilasciato in edizione fisica in due versioni : la DELUXE e la SMALL edition, mentre arriverà in edizione digitale sui più grandi store mondiali quali Itunes, Google Play, Amazon e in streaming su Spotify, Google Music, Apple Music, Amazon Music e tanti altri.

Torna indietro



TEMA

Il seme della follia affronta molti temi al suo interno e colpisce subito l'imprevedibilità del susseguirsi dei brani. Essendo un album il cui sound è stato contaminato da vari artisti ne risentono molto anche i contenuti dei brani.
Il tema di base è sempre sul psicologico e vengono affrontate varie situazioni che la vita ci propone cercando di superarle, analizzarle e interiorizzarle. La conquista della libertà è un tema di fondo che si ritrova in più brani tra cui la title track "Il seme della follia". Tra i temi più importanti vi sono anche la trasformazione dell'Io, il susseguirsi degli eventi, la riflessione sulla vita, la fine come nuovo inizio.

Torna indietro

THE END

Tema

L'inizio nella fine... Così inizia "Il seme della follia" come in un finale che apre al nuovo mondo...

Line up

Music: Vincenzo Marretta, Francesco Less
Lyrics and vocals: Francesco Less
Drums: Vincenzo Marretta
Guitars: Francesco Less, Vincenzo Marretta
Bass: Francesco Less, Vincenzo Marretta
Synth FX: Vincenzo Marretta

Testo

“Quando il buio scende
il cigno si arrende
il frutto è maturo
butta a terra il muro
L’attimo è arrivato
è disordinato
e se ascolti bene
ha piantato un seme”

Stories of faith
celebrating stains again
worms in my infected mind
that’s why now I’m blind

In this confession I’m losing my head
opening unholy gates
sleeping in neverlands, unborn, undead

Over and over I refuse the pain
watching you close to the flame
from the mirror I’ll be cast away

Winds are blowing
war on this divided land
desacration is haunting
the perception of me



Torna alla Tracklist
Torna indietro

 

COUNTDOWN

Tema

Il tempo scorre inesorabilmente, tutti ci troviamo ad affrontare, in tutte le occasioni che la vita ci offre, un conto alla rovescia, l'arrivo di un finale che indica cambiamento...

Line up

Testo e musica: Vincenzo Marretta
Narratore: Lorenzo Baiamonte
Vocals: Bruno Cullaro
Guitar solo: Carmelo Di Lio

Testo

Lo sento, lo sento crescere
Si avvicina, è inevitabile
E’ stato deciso, lento e veloce
Lo sento

Fine e rinascita
Speranza lontana
Onda del mare che infine mi ha preso

Cado giù, non vedo al di là
del muro che ho costruito
L’ho dovuto fare

Si avvicina, forse il cammino finisce qui
Spero, la speranza di esserci ancora
me stesso ancora
ma sono stato complice di tutto
Sono stato sconfitto, il tempo è giunto
Ombre e solo ombre, buio e tempesta

Oggi non lo comprendo
Mi sveglio e finisce il sogno
Cosa mi resta
L’oscuro e l’oblio
Cerco il lume se mai questo c’è

Il senso di tutto, grigio il cielo
Gelido mondo di fredda natura
lascio me stesso, che sia un addio o un arrivederci
presto il tempo sarà finito

Oggi non lo comprendo
Mi sveglio e finisce il sogno

Il senso di tutto, grigio il cielo
Gelido mondo di fredda natura
Cosa mi resta
L’oscuro e l’oblio
Cerco il lume se mai questo c’è

Guardando ma non vedendo, ho provato a capire
Allungo le mani, non trovo niente
il mio tempo sta per finire

Non credo, perché l’ho cercato, ma ho solo trovato,
perso nel tempo troppo lontano, la solitudine del vento

Rimpiangiamo il passato che è proprio passato
Guardiamo il presente andare lontano
Non vedo futuro, nemmeno lo sento
è questo lo scorrere del mio tempo



Torna alla Tracklist
Torna indietro

 

CHAINS

Tema

Trovarsi in una situazione di oppressione psico-fisica, sentirsi come incatenati e impossibilitati a liberarsi. Riflettere, il pensiero come arma per spezzare le catene della vita, quelle catene a volte inevitabili. Come spezzi le catene?

Line up

Testo e musica: Vincenzo Marretta
Vocals: Bruno Cullaro
Percussioni: Bruno Cullaro

Testo

Non riesco a comprendere ormai tutto questo
Sono arrivato a questo punto, sono stato costretto
Mi sono fatto legare e incatenare
Strappato alla vita e ci sto male

Cosa trovo con me in questo momento
La solitudine del mio annullamento
Ho perso, sconfitto, vivo il mio conflitto
Chissà se finirà tutto questo

Ricordo e che ricordo
Sono andato via
e l’ho lasciata per sempre

Chissà se ti ritroverò
Ho lottato per te
E spezzerò queste catene

Miseria e dolore
la vostra felicità
il pensiero non va
e mai lo dirà
ti ha preso e tu lo sai
nulla cambierà

Sono stato parte di tutto ciò
La mia redenzione
La vostra sconfitta
Oasi di desideri
Nel mondo ideale
Troverò la libertà



Torna alla Tracklist
Torna indietro

 

HOME

Tema

La mancanza di sicurezze, la solitudine dell'anima, la vita come lotta, come speranza ma anche come fine delle certezze. Dove è possibile trovare un riparo? Forse a casa... ma se una casa non ce l'hai?



Line up

Testo e musica: Vincenzo Marretta, Libero Reina Vocals: Francesco Less, Vincenzo Marretta, Libero Reina
Guitar solo and Backing Guitar: Carmelo Di Lio Bass Solo: Federico Maniscalco #pezziicraster Acoustic Guitar: Libero Reina

Testo

Incessante desiderio che mi induce a crederci
chiuso in questa nera vista, ti sento lontana
prenditi quello che ho avuto, niente con me
cresce la consapevolezza che non ci sarà mai

Cartoni, luci e stracci mi divoran
Coperte fatte a pezzi mi divoran
gli sguardi della gente mi divoran
la polvere negli occhi mi consuma



Torna alla Tracklist
Torna indietro

 


WINNERS

Tema

Le possibilità che ci offre la vita sono infinite, non resta che coglierle, farle nostre e comprenderle e solo in quel caso si potrà essere vincitori. Ma pochi colgono le opportunità e allora pochi sono i vincitori...... e quindi chi vince? Nessuno

Line up

Testo e musica: Vincenzo Marretta
Vocals: Bruno Cullaro
Percussioni: Bruno Cullaro

Testo

Raggiungere l’infinito si può
puoi raggiungerlo dentro te stesso
l’uomo incontra l’altro uomo
la strada si rompe, non lo raggiungi

Allora a cosa serve,
trasfiguro il canto della vittoria
perché non si vince
il tendere all’infinito
che non puoi comprendere

Gli specchi della nostra oscurità
che nell’illusione sono realtà
o nella realtà sono illusioni,
quel che ti aspetti
mai arriverà

Non sono mai stato
in quel luogo di luce
ti è stato negato l’ingresso
il sentiero della vita
voci sussurrano
ascolta



Torna alla Tracklist
Torna indietro

 

METAMORFOSI

Tema

Primo singolo de "Il seme della follia" racconta la trasformazione dell'Io interiore, l'evoluzione dell'anima che soffocata dalle circostanze cerca un modo per rinascere. La rinascita, la metamorfosi... ecco la luce, più potente di prima

Line up

Testo e musica: Vincenzo Marretta
Voce: Bruno Cullaro
Percussioni: Bruno Cullaro

Testo

Senti quei momenti
Alberi silenti
Apri al cambiamento che verrà

Tornata la stagione
Nuova la passione
Libero da un gioco di dolore

Eccomi qua
Cosa mi da
Questo mio ritorno da me

L’evoluzione
La mia anima latente
Sono questo qui

Sono stato condannato
Eccomi qui

Mi sono trasformato
Metamorfosi

Una nuova speranza, una luce diversa
il senso del tempo che ancora non c’è

Percepisco il mio momento, tempo di cambiare
la consapevolezza che qualcosa ancora c’è

Trasformo l’Io che ho dentro, il mio mutamento
vivo questa vita di nuovo per me

Necessario il cambiamento, finito il mio tormento
Metamorfosi
Di qua, verso di me, guarda al futuro che apre per te
le porte del nuovo sconosciuto, una forza nuova che evolve in te

Una nuova speranza
Metamorfosi
Percepisco il mio momento
Metamorfosi
Trasformo l’io che ho dentro
Metamorfosi
Necessario il cambiamento
Metamorfosi



Torna alla Tracklist
Torna indietro

 

UN GIORNO

Tema

Una dedica per una persona speciale...

Line up

Testo e musica: Vincenzo Marretta
Guitar solo: Claudio Marullo

Testo

Un giorno mi svegliai nella mia stanza buia
il freddo dell’inverno, il brivido che da
volevo non sapere, fermarmi e non andare
guardare e non vedere ciò che di vero c’è

Mi apristi la finestra, vidi quella luce
un calore dentro me che in genere non c’è
decisi allor di andare, con la mia mano sfiorare
un dolore così grande troppo vero li per te

Ma, io ancora non credo
tra miliardi di strade
la scelta la fine è questa qua
ma non esiste niente
il mondo, l’illusione,
le false speranze
e nel sogno resti qua

Un giorno mi svegliai nella mia stanza buia
non vidi più la luce e mi chiesi il perché
la finestra ancora chiusa, le tenebre per me
non le ho mai volute e mai le avrò

Tu sei qui con me non mi lasci mai da solo
mi illumini da sempre e sempre lo farai
il cerchio della vita è infinito perché
nella fine c’è l’inizio e io lo troverò



Torna alla Tracklist
Torna indietro

 

LA TRISTE STORIA DI UN'ANIMA IN PENA

Tema

Il racconto delle sofferenze incoscie di un essere umano lasciato a soffrire prima di tutto dal suo io interiore. La proiezione del dolore all'esterno, la creazione di mostri di dubbia esistenza che rendono la vita piena di tristezza irreale. Ma nonostante la creazione mentale di questo dolore eccolo materializzarsi realmente portando verso un completo smarrimento. Il dubbio, la rassegnazione e infine l'eterna pena.

Line up

Testo e musica: Vincenzo Marretta
2nd Guitar Solo: Carmelo Di Lio

Testo

Cadendo, sfiorando, guardando e toccando
nell’acqua e nel vento, bruciando il dolore
le urla, le grida, il gioco infinito
un’anima in pena si è appena smarrita
Il buio e la luce mai più percepiti
infinita tristezza, gioia rapita
Urlando al mondo, udito e sentito
condannato solo da me stesso

Ho provato, creduto, ignorato, sentito
la vita, la pena tanto patita
in silenzio ho gridato e quel che hai sentito
il perché il mio soffrire l’hai già percepito
Non riesco a capire, resto incompreso
Cerco e non trovo che il mare mosso
Continuo ad andare e ancora parlare
sarò sempre solo con me stesso



Torna alla Tracklist
Torna indietro

 

IL SEME DELLA FOLLIA

Tema

Tutti conviviamo con il nostro seme della follia che se ne sta in noi latente in attesa che qualcuno lo nutra. I frutti di questo seme non sono altro che delle catene che si saziano dell'essenza di quell'essere che con amore l'ha tanto nutrito. Solo nella presa di coscienza ci sarà infine la prova di forza che spezzerà le catene uccidendo il frutto del seme. Ma il seme non può essere sconfitto, solo allontanato, nella speranza che non ricresca di nuovo nutrito da qualcun'altro.



Line up

Testo e musica: Vincenzo Marretta Voce: Bruno Cullaro Voce: Fabio Bastillo Guitar Solo: Claudio Marullo Acoustic Guitar: Libero Reina Pianoforte e tastiere: Lorenzo Baiamonte Percussioni: Bruno Cullaro

Testo

Si, sono andato via
ho lasciato che mi facessero del male
vittima innocente dell’animo umano
nella trappola dolente di un gioco strano

Si, sono andato via
l’ho fatto finalmente il pensiero che va
il vento nell’aria ha detto
non riaprire ciò che è chiuso
devo lasciarti nella vera pazzia

Non mi voglio incatenare in questa brutta pazzia
Non mi voglio più trovare nella vera follia

Un giorno ricordare il bene già vissuto
nella danza con il male, il seme della follia
Un giorno ricordare e ancora accarezzare
il vero di un mondo che ci porta ad odiare



Torna alla Tracklist
Torna indietro

 

RECENSIONI

Tutte le recensioni e gli articoli su "Il seme della follia":

Torna indietro

CREDITS


Line Up:
Vincenzo Marretta - Batteria, Chitarra Elettrica, Basso, Voce, Pianoforte, Tastiere
Bruno Cullaro – Voce, Percussioni
Fabio Bastillo - Voce
Carmelo Di Lio – Chitarra Elettrica
Francesco Less – Chitarra Elettrica, Basso, Voce
Federico Maniscalco – Basso
Libero Reina – Chitarra Acustica, Voce
Claudio Marullo – Chitarra Elettrica
Lorenzo Baiamonte – Pianoforte, Tastiere

All songs written & arranged by Vincenzo Marretta
"The End" written and arranged with Francesco Less
"Home" written and arranged with Libero Reina

Mixing and Mastering: Carmelo Di Lio

Cover and Artwork: Vincenzo Marretta

Produced By: Vincenzo Marretta

Special Thanks to: Bruno Cullaro, Fabio Bastillo, Libero Reina ,Carmelo Di Lio, Giovanni Trupia, Francesco Less, Lorenzo Baiamonte, Claudio Marullo, Federico Maniscalco

Torna indietro

COME OTTENERE "IL SEME DELLA FOLLIA"

Ottenere una copia de "Il seme della follia" è possibile supportando questo progetto con una donazione: CLICCA QUI

o acquistandolo sui più grandi stores digitali: DIGITAL STORES

ITUNES: https://itunes.apple.com/album/il-seme-della-follia/1437002922

AMAZON: https://www.amazon.it/seme-della-follia-Vincenzo-Marretta

GOOGLE: https://play.google.com/store/music/album/il-seme-della-follia

o potete ascoltarlo in streaming:

SPOTIFY: https://open.spotify.com/album/il-seme-della-follia

DEEZER: https://www.deezer.com/it/album/il-seme-della-follia

YOUTUBE: https://www.youtube.com/il-seme-della-follia

YOUTUBE MUSIC: https://music.youtube.com/il-seme-della-follia



Torna indietro

COPYRIGHT

Tutti i diritti relativi a "Il seme della follia" e opere collegate appartengono a Vincenzo Marretta. All Rights Reserved!

"Il seme della follia" è tutelato con PATAMU:


Torna indietro